• Iscriviti

  • Acquisiti collettivi

  • Calendario Acquisti Collettivi

    Calendario Acquisti
  • Agenda Iniziativa

    Calendario Acquisti
  • Le convenzioni

  • Cassette

  • Le pizze che mangiamo sono veramente italiane? Biorekk mappa le più sostenibili

    Alcuni giorni fa su Repubblica.it è apparsa questa notizia sulla provenienza estera degli ingredienti del prodotto made in Italy per eccellenza: la pizza

    Addio alla pizza made in Italy: due su tre sono straniere

    Da un’indagine Coldiretti emerge che il 63% di quelle cucinate è realizzato con un mix di ingredienti provenienti dall’estero: mozzarelle di semilavorati industriali dell’Est Europa, pomodoro cinese e farina ucraina. L’olio non è extravergine, ma di semi.

    (leggi il resto dell’articolo qui: http://ow.ly/xzZNb)

    pizza copy

    L’indagine di Coldiretti però si limita ad analizzare l’origine di pomodoro, farina e mozzarella. E il resto? I carciofini sappiamo che molto spesso provengono dall’Etiopia. Il prosciutto? I funghi? Forse si salvano le verdure, ma alcune sono sicuramente prodotti surgelati, e quindi potenzialmente esteri.

    Ma c’è un altro indicatore che ci può svelare la qualità e quindi l’origine delle materie prime impiegate: il prezzo. Una margherita da 5/6 euro (che in alcune pizzerie take away può arrivare a costarne 4) NON può essere italiana.

    Spesso vediamo che alcune pizzerie propongono impasti più “salutari” o per intolleranti come quelli a base di kamut, ma anche quello NON è italiano.

    Da qui la nostra idea di censire a Padova e dintorni i locali in cui le materie prime sono scelte secondo criteri sostenibili e che ne garantiscono qualità e provenienza controllata.

    Eccone alcune che abbiamo testato (vedi mappa):

     

    Il nostro invito è quindi rivolto a tutti i nostri soci: informatevi presso i vostri pizzaioli di fiducia e fateci sapere quali sono quelli più virtuosi (scrivendo un’e-mail a info@biorekk.org). L’obiettivo è appunto quello di condividere le nostre conoscenze e diffonderle il più possibile.

    L’auspicio è che se queste informazioni diventano virali, magari riusciamo a sensibilizzare a poco a poco anche altre pizzerie/ristoranti e spingerle ad imitare i loro colleghi facendo scelte più consapevoli e sostenibili.

    Ecco altri articoli trovati in Rete sull’argomento:

     

    Mappa delle pizzerie che abbiamo testato:

     



    Incontro Nazionale dell’Economia Solidale: Trieste 17 -21 giugno
    24-05-2015

    logo-verticale

      A Trieste, dal 17 al 21 giugno 2015, si terrà l’Incontro Annuale dell’Economia Solidale, promosso dalla Rete Economia Solidale (RES). Conclusa la fase “pioneristica” di diffusione sul territorio nazionale delle buone pratiche, con la crisi ormai endemica del sistema di mercato, è imperativo che il mondo dell’economia solidale si renda visibile come sistema in grado […]


    Leggi tutto >


    FERMIAMO ASSIEME L’INVASIONE DEGLI OGM
    04-01-2014

    Biorekk aderisce all’iniziativa promossa da alcune realtà del nostro territorio e di cui ci hanno portato a conoscenza gli amici di coltivarecondividendo. [...] Se anche voi desiderate costruire con noi questo percorso vi aspettiamo martedì 7 gennaio alle ore 20.00 presso la sede di Radio Gamma 5, via Antoniana 66, Campodarsego Padova [...]


    Leggi tutto >